Consorzio Depurazione
Acque del Medio Cassarate

Piano la Stampa - 6965 CADRO
 

 
La storia del consorzio
MENU
  DATI SALIENTI DELL'ATTIVITA' DEL CONSORZIO
21.09.1971   Il Consiglio di Stato decreta l’istituzione del Consorzio, comprendente i comuni di Cadro (comune sede) Campresto (divenuto poi, per fusione, frazione diTesserete), Davesco-Soragno, Lugaggia, Sala Capriasca, Sonvico, Tesserete e Villa Luganese.
09.10.1973   Il Consiglio di Stato ratifica il progetto di statuto del Consorzio elaborato dai rappresentanti degli otto comuni e adottato dai rispettivi legislativi.
20.10.1973   Seduta costitutiva del Consorzio Medio Cassarate (CMC) e nomina della prima Commissione amministratrice (ora detta Delegazione consortile), del Presidente del Consorzio e della Commissione di revisione.
18.01.1974   Seduta costitutiva della Commissione amministratrice.
16.04.1974   Incarico della progettazione degli impianti allo Studio d’ingegneria Ruprecht e Ci., Viganello.
1974 / 1979   Ricerca e pratiche per l’acquisto del sedime per l’impianto di depurazione (IDA). Progettazioni di massima della rete dei collettori e dell’impianto di depurazione. Aggiornamento dello statuto consortile.
1979 / 1981   Elaborazione del progetto di chiave di riparto dei costi e sua trasmissione ai comuni per esame. Elaborazione del progetto di convenzione tra CMC e il Consorzio depurazione acque della Media Capriasca (CDC) per l’ adduzione della acque luride di questo Consorzio nella futura stazione di depurazione della Stampa, conformemente alla modifica del Piano cantonale di risanamento, decisa dall’autorità cantonale.
1979 / 1984   Esecuzione di alcuni tronchi di collettori, anticipati sul programma dei lavori consortili per esigenze locali dei comuni.
28.10.1981   Il Consiglio consortile approva la convenzione tra il nostro Consorzio e quello della Media Capriasca. Nella stessa seduta il Consiglio consortile approva la chiave di riparto dei costi di costruzione delle opere consortili e delle spese d’esecuzione tra i comuni consorziati. La chiave di riparto è trasmessa ai comuni per approvazione.
24.11.1981   Trasmissione del progetto generale e del preventivo delle opere ai comuni, per l’approvazione da parte dei rispettivi legislativi.
08.07.1982   Il Consiglio consortile approva il progetto generale e il preventivo delle opere (collettori, bacini, IDA). Il Consiglio consortile decide l’acquisto del sedime ai mappali no. 935, 936 e 946 RT di Cadro, in zona alla Stampa e vota il credito relativo.
22.11.1982   Trasmissione al Dipartimento dell’ambiente del progetto generale delle opere, della chiave di riparto e della convenzione con il Consorzio della Media Capriasca.
24.12.1982   Approvazione cantonale (SPA) del progetto generale dei collettori.
04.03.1983/
18.04.1984
  Approvazioni cantonali (Sezione protezione acque, Dipartimento dell’ ambiente) del progetto dell’IDA.
16.04.1984   Approvazione federale (UFPA) del progetto esecutivo dell’IDA
08.03.1983   Il Consiglio di Stato ratifica la convenzione con il CDC per l’adduzione delle acque luride all’IDA del nostro Consorzio.
21.03.1983   Il Consiglio di Stato ratifica la chiave di riparto dei costi.
marzo 1984   Inizio dell’esecuzione dei collettori come a programma di progetto generale. Sondaggi e lavori preliminari di sistemazione del sedime dell’IDA.
maggio 1985   Inizio dei lavori di costruzione dell’IDA
31.07.1985  

Il Gran Consiglio approva il progetto generale e lo stanziamento dei sussidi.

1988 / 1989   Collaudi delle opere e del funzionamento dell’IDA.
12.05.1989   Messa in esercizio dell’impianto di depurazione. Le opere di adduzione saranno ultimate nel 1992.
26.09.1991   Inaugurazione ufficiale dell’IDA.
Cerimonia di inaugurazione
 
     
VISITATORE N° Ultimo aggiornamento 16.04.2007 2005 - 2007 Consorzio depurazione acque medio Cassarate